Di donne selvagge e uomini che corrono: intervista a Marie Cécile

Donne dal fascino primitivo e natura selvaggia dominano le incredibili illustrazioni di Marie Cécile, che parteciperà con una tavola inedita a Let’s Dance! • GRAND TOUR, il 21/22 Aprile ad Empoli!

Marie Cécile fa parte dei collettivi artistici Uomininudichecorrono e Ratatà, con i quali partecipa ai volumi “Eating-Mangia! Se tu non mangi, tu non puoi morire” (StraneDizioni
2014); “Case Brade” (BluGallery, 2017); “Deus ex novo – ora et colora” e “Quel piccolissimo
Giganteschio” (Uomininudichecorrono, 2016).
Partecipa a mostre e progetti collettivi, tra cui “Metamorphoses” (Squame, 2017) nel quale interpreta in maniera personale il mito di Cenis dalle Metamorfosi di Ovidio.
Nel suo lavoro è ricorrente la figura della donna e della natura. I due temi vengono intrecciati
tra loro, sia graficamente che in maniera simbolica, tentando di evidenziarne l’aspetto
misterioso e primitivo che li accomuna.

Presentati… cinque parole a vanvera su Marie Cécile illustratore.
Ocra, ricerca, tempo, notte, eremita

Cinque parole a vanvera su Marie Cécile umano.
Zenzero, disordine, gelsomino, natura, radio

Una dote/caratteristica che non può mancare ad un disegnatore?
La curiosità

Cosa odi di più del tuo lavoro?
La costanza.

Ah già… The o caffè?
the, caffè, tisane, orzo…

A quale ballo non puoi resistere?
Al ballo dell’immoblità il più delle volte.

Quando il gatto non c’è i topi ballano… Chi è il tuo “gatto” e quando non c’è cosa fai?
Quando Tommy non c’è io guardo Un Giorno in Pretura.

Per ballare ci vuole la musica… Qual è la canzone che ti vergogni di sapere a memoria?
“Vamos a bailar” di Paola e Chiara.

Con chi balleresti un tango appassionato e con chi ti butteresti nel pogo?
Un tango con Gregor Samsa e nel pogo con Franca Leosini.

Hai una “playlist di lavoro” (5/10 tracce) che hai il coraggio di condividere con noi?
Mentre lavoro ascolto soprattutto programmi alla radio oppure audiolibri. Questa è la lettura che ho il piacere di condividere.

Chi tiri in ballo? Suggerisci un artista che ammiri
Aleksandra Waliszewska

Qual è la città toscana che preferisci?
Non saprei…nonostante la ricchezza delle città preferisco esplorare i piccoli paesi.

Qual è il piatto toscano che preferisci?
Fagioli all’uccelletto

Qual è la parola toscana che ti fa più ridere e quella che proprio non capisci?
“appuntalapis”
mi fa ridere tantissimo…Invece quelle che non capisco credo siano tante, difficile sceglierne
una!

Segui il lavoro di Marie Cécile su Behance!

Condividi!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *