Chi siamo

vànvera [dall’ant. (a) fanfera, voce onomatopeica (affine a fanfano)]. – Nella locuz. avv. a vanvera, senza riflettere e senza stare attenti a quanto si dice o si fa, a casaccio, come viene viene; oggi quasi esclusivam. nelle frasi parlare a v., fare le cose a v.; nel linguaggio letter. o ant., con uso più ampio: gli scoscendimenti sono bizzarri a tal segno che li crederesti tagliati a v. dalla scure di un ciclope impazzito (Faldella); tirare a v. (con l’arco, con la balestra, con arma da fuoco, ecc.), a casaccio, senza mirare.
“LeVanvere – Storie e illustrazioni a km0” nasce dall’insolita congiunzione astrale di quattro illustratrici toscane: Camilla, Celina, Giulia e Lisa. Quattro menti e stili diversi, quattro modi di vivere l’illustrazione, quattro sconosciute che hanno deciso di parlare di illustrazione, grafica, cucina, street art e di tutte le cose colorate che si nascondono sotto i colli della Toscana, in attesa che qualcuno si renda conto di una bellezza nuova e a portata di mano, a km zero! Ci sono progetti che nascono a tavolino, studiati, dettagliati e pianificati fin nei minimi particolari.
Poi ci siamo noi.
Quattro illustratrici che si incontrano per caso con un progetto che nasce per caso, ma non a caso.
L’intento è quello di valorizzare e far conoscere il nostro mestiere con racconti, mostre, schizzi, progetti artistici, laboratori didattici, ricette, recensioni, cene in piscina, storie bislacche, hotdog vegani spaccadenti e chipiùnehapiùnemetta! Vi aspettiamo qui con un disegno diverso, con proposte, idee e progetti, realizzati o da realizzare, un po’ a vanvera e un po’ no, proprio come noi!
Per qualsiasi domanda, richiesta o proposta apprezziamo cartoline e pacchi regalo ma in ogni caso la nostra mail è levanvere@gmail.com

facebookbehanceinstagram

Collaboratori

Arianna Bellucci

Nasce a Firenze nell’ottobre del ’91, cresce e a un certo punto morirà.
Nel frattempo suona male la batteria e ancora peggio la chitarra, balla e canta nei momenti meno opportuni
Ama passeggiare nel bosco e bagnarsi i piedi in riva ad un fiume qualsiasi, purchè non sia l’Arno che è zozzo.
Amante dei videogame e dei film animati, preferibilmente in stop-motion, frequenta il corso di Entertainment Design presso l’Accademia Nemo di arti digitali di Firenze.

Successivamente lavora come 2D artist per l’industria di videogame, principalmente insieme allo studio LKA di Firenze per la release di the Town of Light e come illustratrice per ragazzi.

 

Giulia Lombardo
Nasce la fredda Vigilia di Natale del 1991 a Firenze e da orgogliosa fiorentina la considera la città più bella del mondo.
Vive e lavora nel suo piccolo studio circondata da cani, gatti, conigli e un pollo particolarmente simpatico di nome Calimero.
Diplomata nel 2013 come Entertainment Designer alla Nemo
Accademia di Arti Digitali, lavora sin da allora come illustratrice di libri per l’infanzia. Attualmente collabora con diverse case editrici, tra cui Usborne Publishing, WhiteStar Kids e National Geographic Kids.

 

 

ChickenBroccoli
CHICKENBROCCOLI è un sito di critica cinematografica irriverente e originale. Oltre a presentare quotidianamente recensioni senza peli sulla lingua, concilia cinema e arte visiva, realizzando con la collaborazione di artisti italiani e internazionali poster alternativi, magazine, gif animate, eventi e mostre espositive.
Il sito è diventato l’unico punto di incontro in Italia per una vera e propria corrente
artistica dedicata a produrre nuove visioni dei grandi miti della storia del cinema.

 

 

 

OIOI
Oioi – minimarket di editoria indipendente è un micro festival che ha l’obiettivo di dare risalto a scenari come l’editoria, l’illustrazione, il fumetto, la grafica e la fotografia, in un territorio ancora inesplorato quale la città di Prato. Mercato, mostre e presentazioni con la volontà di riuscire a creare un evento che possa far conoscere al vasto pubblico queste arti minori.
I fondatori di OIOI sono Bianca Vagnoli e Giovanni Frasconi.