Parole illustrate: VAMPIRO

Io sono una che dà molta importanza alle parole. Sceglierle e non usarle a caso è fondamentale. Usarle in quantità sbagliate o combinarle male può mandare all’aria tutto, come quando si fa una torta. 

La collaborazione con unaparolaalgiorno.it è arrivata al terzo appuntamento!

A questo link potete leggere com’è nata l’idea di dare “un volto” alle parole che partono dal sito www.unaparolaalgiorno.it e raggiungono più di 80000 persone attraverso una newsletter che arriva ogni notte e dà il buongiorno ai lettori con una nuovo vocabolo appena sfornato.
Ogni mese Giorgio e Massimo di unaparolaalgiorno.it mi assegnano una parola da illustrare, così uno fra i tanti vocaboli che raggiungono gli iscritti è illustrato da me.

La terza parola che mi è stata affidata è mooolto affascinante.
Da piccola ero terrorizzata solo a sentire questa parola, da grande ho passato anni a leggere le avventure di Lestat e compagni, per non parlare del celebre Conte e dei film che ho visto e rivisto…
Una parola che suscita subito suggestioni gotiche a me care, romanzi ottocenteschi, atmosfere cupe. Su questo personaggio si è scritto di tutto; l’abbiamo visto buono, cattivo, malinconico, mostruoso, bellissimo, dall’animo nobile , adolescente, dal più tenebroso al più “sbrilluccicoso”…

Ho cercato di uscire un po’ dai cliché (che per me tuttavia hanno sempre il loro fascino) e di ambientare questa parola al di fuori della Transilvania…

Ebbene, avrete capito ormai di quale parola sto parlando.

Signore e signori… Ecco a voi il mio… VAMPIRO!

Qui potete leggere la definizione di Giorgio Moretti.

Grazie mille a Giorgio e Massimo di unaparolaalgiorno.it!

Se volete conoscere il progetto:
unaparolaalgiorno.it/progetto

Progetto “parole illustrate”:
parole illustrate

 

Condividi!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *